Spedizione espressa in 24/48h
Cart Icon 0

Solette Sportive

Ecco quelle che sono, molto probabilmente, le solette più scarpe più diffuse: parliamo ovviamente delle solette sportive, e quindi dei sottopiedi pensati per le esigenze di chi effettua attività sportive con una certa regolarità, e cerca un alleato in più proprio a livello delle calzature. L'universo delle solette per lo sport, va sottolineato, è costellato da dispositivi molto differenti: si passa infatti dalle solette più semplici, ultrasottili e deodoranti, pensate soprattutto per mantenere i piedi freschi e asciutti; e si arriva fino alle solette plantari, e quindi ai plantari ortopedici per lo sport, pensati per offrire un sostegno peculiare all'arco plantare e per ammortizzare in modo efficace i tanti microtraumi di runner, atleti e giocatori. Ma quando e perché si dovrebbero essere usate le solette sportive? Partendo dal presupposto che esistono diverse tipologie di sottopiedi per lo sport, possiamo affermare che il primo e comune obiettivo delle solette sportive è quello di andare ad attutire l'impatto del piede con il suolo, presente praticamente in ogni tipo di sport, dalla corsa al tennis, senza dimenticare tennis, fitness e via dicendo. Bisogna infatti sapere che, nel momento in cui appoggiamo velocemente il piede al suolo, una parte di energia – quella che non viene smorzata dalla suola della scarpa da ginnastica – viene rimandata verso la gamba, andando a creare delle microvibrazioni che si propagano per tutto il nostro corpo. Niente di grave: queste vibrazioni, però, possono incentivare i dolorini e i fastidi tipici dell'attività sportiva a livello di muscoli e articolazioni. Ecco quindi che il primo scopo delle solette sportive è attutire e smorzare gli impatti, per ridurre al minimo le vibrazioni residue, per il bene di piedi, gambe e schiena.

Tipo di solette sportive

Partendo dall'obiettivo comune di tutte le solette sportive, possiamo distinguere differenti tipologie di solette sportive. Le più semplici, come anticipato, sono molto sottili. Il loro scopo è quello di smorzare leggermente l'impatto con il suolo e di tenere fresco e asciutto il piede, con l'aggiunta eventuale di sostanze contro i cattivi odori e contro i batteri, per igienizzare e profumare le scarpe. Ci sono poi le solette più strutturate che, lungi dall'essere dei sottopiedi statici, si propongono come un elemento meccanico al di sotto del piede, andando ad agire attivamente nei confronti della sua pianta: si tratta dunque di solette plantari ortopediche, pensate per il piede cavo o per il piede piatto, o per correggere altre patologie, come per esempio le tendiniti.