Spedizione espressa in 24/48h
Cart Icon 0

TACCHI

Tacchi

I tacchi sono senza ombra di dubbio la parte della scarpa maggiormente soggetta a usura. Nel caso delle scarpe con il tacco alto, l'usura o persino il distaccamento del tacco – a lungo andare – è un evento quasi fisiologico, e pertanto la sostituzione di questo elemento è in tutto e per tutto un evento quotidiano nella bottega di un calzolaio. Ma quanti tipi di tacco esistono? Per forme, dimensioni e materiali, non basterebbe davvero un intero libro per riassumere tutte le tipologie presenti in commercio. In linea di massima, però, possiamo fare una grande distinzione iniziale tra quelli che sono i tacchi a spillo per le scarpe da donna e quelli che sono invece i normali tacchi da scarpa (per uomo e per donna) tipicamente in gomma e dalla forma classica.

Come è giusto che sia, i tacchi vengono venduti sempre in coppia, in diverse misure. Nel caso dei tacchi in gomma per scarpe normali esistono in linea di massima 5 misure diverse, con una lunghezza che parte da circa 7 centimetri per arrivare ai 10 centimetri. Anche nel caso delle scarpe con tacco a spillo, esistono sottotacchi (o tacchetti) di varie forme e dimensioni. Ma come si sostituiscono i tacchi per avere un risultato soddisfacente?

Cambiare il tacco di una scarpa

È pressoché inevitabile: utilizzando a lungo una scarpa si avvicina sempre di più il momento in cui si dovrà sostituire il suo tacco. Questa operazione è un'operazione solitamente deputata ad un calzolaio ed esperto, e noi consigliamo, laddove possibile, di rivolgersi sempre a dei professionisti competenti, capaci quindi di fare un lavoro a regola d'arte. I laboratori dei calzolai, però, stanno pian piano diminuendo, e talvolta vi è dunque l'esigenza di fare dei piccoli lavori di calzoleria da sé. Immaginiamo di avere a che fare con un paio di scarpe con i tacchi a spillo: una volta acquistati i giusti sovratacchi online, è necessario bloccare la calzatura e togliere il vecchio sovratacco, aiutandosi con una tenaglia. Fatto questo si dovrà estrarre anche il perno e, eventualmente, eliminare lo strato di colla rimasto sulla calzatura. Dopodiché si procederà, con l'aiuto di un martello, a posizionare il nuovo tacco: in caso di bisogno, si potrà rifilarlo e adattarlo utilizzando un taglierino affilato e della carta vetrata. Con un po' di attenzione e di pazienza, dunque, è possibile sostituire il tacco di una scarpa anche in casa propria, ridando vita a delle calzature altrimenti spacciate. Acquista i tacchi di cui hai bisogno, e ripara le tue scarpe preferite!

..