Spedizione espressa in 24/48h
Cart Icon 0

Tendiscarpe in Legno

I tendiscarpe in legno – da non confondere assolutamente con gli allargascarpe in legno, che hanno una funzione totalmente diversa – sono degli oggetti classici ma altamente efficaci per mantenere in forma le scarpe quando sono a riposo. Probabilmente te ne sarai accorto anche tu, e non avrai certo accolto con il sorriso questa caratteristica: le scarpe, una volta messe a riposo e non utilizzate, tendono a deformarsi, diventando brutte e scomode. Questo accade praticamente per tutte le scarpe, ma a soffrirne di più sono, in genere, le scarpe eleganti, magari di pelle, spesso pregiate e costose. Perché? Semplice: perché si tratta di scarpe che indossiamo per degli eventi speciali, come matrimoni e cene galanti, per poi restarsene nella scarpiera per settimane o persino per mesi. Cosa succede durante questi periodi di riposo? Ebbene, lì le calzature sono certamente al riparo dalla pioggia, dalla polvere e da altre sporcizie, ma non possono dirsi immuni alla forza di gravità. Ecco quindi che la tomaia inizia ad abbassarsi, pian piano, andando però a creare delle piccole pieghette ai lati, con la scarpa che abbandona la sua forma originale e diventa, per forza di cose, più scomoda. Ma non è tutto qui. Spesso, per effetto della colla, dei cambi di temperatura o per la stessa azione della tomaia, è anche la suola a deformarsi, tendendo a curvarsi su sé stessa. In questo modo, senza accorgersene, è possibile ritrovarsi con delle scarpe usate solo una, due o tre volte, e ora da buttare. Per eliminare questo rischio è possibile affidarsi a dei tendiscarpe in legno, da usare per le scarpe a cui teniamo maggiormente. Ma come si utilizzano i tendiscarpe in legno?

Come usare i tendiscarpe in legno

Come puoi vedere, esistono diverse tipologie di tendiscarpe in legno. Alcuni riproducono la forma del piede umano nella sua interezza, mentre altri sono più stilizzati e più semplici. Il concetto di base, però, è sempre il medesimo. Si tratta infatti di dispositivi con una parte frontale e una posteriore, collegate da un dispositivo a molla che spinge dolcemente verso l'esterno le due estremità. Questo significa che, nel momento in cui il tendiscarpe in legno verrà inserito nella calzatura, questo la terrà in tensione, pur senza forzare troppo, proprio come se all'interno della scarpa ci fosse il nostro piede. In questo modo, la tomaia non potrà abbassarsi, e la suola non potrà torcersi. E non è tutto qui, in quanto i tendiscarpe in legno vantano anche un altro vantaggio. Essendo costruiti in legno, infatti, tendono ad attirare l'umidità presente all'interno della scarpa, mantenendola così asciutta ed eliminando i cattivi odori.