Come pulire le converse
Come pulire le Converse

Ecco una guida per capire come lavare le Converse, colorate o bianche, in modo efficace e senza rischi

Come pulire le Converse? Queste sono certamente tra le scarpe più diffuse, e sono quindi tantissime le persone che si domandano come si deve fare per prendersi cura delle proprie mitiche scarpe, che siano alte o basse. Come sappiamo le Converse hanno una storia lunga, anzi, lunghissima. Le prime All Star Converse furono ideate nel 1923 da Chuck Taylor, pensando a una scarpa che potesse migliorare le sue performance sul campo da basket. Ma queste scarpe non restarono a lungo ristrette nelle linee della pallacanestro: a partire dagli anni Sessanta divennero le scarpe di riferimento per musicisti del mondo rock, per poi diffondersi a partire dagli anni Settanta e Ottanta tra il grande pubblico. Dopo un periodo di pausa, sul finire dei Novanta la loro popolarità è tornata ai massimi livelli. E tu, dopo quasi cent’anni dalla loro invenzione, vuoi capire come pulire le tue Converse: scopriamolo!

Non pulire mai le Converse in lavatrice

Il primo istinto per pulire le Converse potrebbe essere quello di metterle in lavatrice. Parliamo infatti tipicamente di scarpe in tessuto, che di per sé potrebbero essere quindi chiuse nell’oblò e lavate semplicemente come dei vestiti. Il problema, però, è che la lavatrice può rovinare completamente le scarpe. Pensiamo ai tanti urti, che potrebbero mettere a rischio la tenuta di colla e cuciture, ma pensiamo soprattutto all’umidità, con l’acqua che entra ovunque e che fatica poi ad asciugarsi, per dare il via a muffa e persino a funghi, con tutti i cattivi odori che possono seguire. Il lavaggio in lavatrice, inoltre, può deformare la scarpa, soprattutto in seguito ad asciugature veloci, compromettendone così la comodità. Quindi no, mai e poi mai pulire le Converse in lavatrice, né quelle bianche, né quelle colorate!

Come pulire le Converse senza rischi

Come pulire quindi le Converse senza rischi? Eliminata la lavatrice, non resta che pulire queste scarpe in tessuto a mano. Ma non c’è nessun problema, non si tratta di un’operazione difficile o lunga. Sarà necessario partire con un detergente per scarpe in tessuto, da usare a secco, insieme a una spazzola o a un panno pulito. In caso di macchie particolarmente ostinate, il consiglio è quello di utilizzare localmente – e quindi solo in corrispondenza delle macchie – uno smacchiatore per scarpe. Una volta terminata la pulizia, per mantenere le scarpe Converse pulite nel tempo, è consigliabile usare un spray impermeabilizzante per scarpe in tessuto: oltre a tenere le scarpe ben asciutte, infatti, prolungherà la loro pulizia, e non permetterà la formazione di macchie troppo ostinate e difficili da eliminare! Per quanto riguarda i lacci delle scarpe Converse, invece, è possibile prendere in considerazione il classico lavaggio in lavatrice, oppure un più sbrigativo lavaggio a mano con un po’ di detersivo!

Lavare le Converse: il bordo di gomma

A contraddistinguere le scarpe Converse è il loro caratteristico bordo di gomma bianca, alto e continuo, che fa il giro dell’intera scarpa, connettendo suola e tomaia. Ebbene, questa parte della calzatura è esposta allo sporco della strada, nonché alle strisce conseguenti agli urti. Come pulire questa parte della scarpa? Spesso può bastare passare la gomma con un panno leggermente inumidito, ma questo talvolta non basta per far tornare la gomma perfettamente bianca. Il consiglio è dunque quello di usare il detergente per pulire e smacchiare la gomma delle scarpe di Tarrago!

Fai una ricerca per…

Gli ultimi arrivi a catalogo

[ps_product_list id_category=33 n=5 p=1 tpl=product-list.tpl]